Fornello ad alcool autocostruito

Fornello in funzione

Fornello in funzione

È da quando ho aperto questo blog, che desidero scrivere un articolo sul mio fornello ad alcool autocostruito. In particolar modo per rendere il giusto tributo alla persona e al blog che mi ha fatto conoscere questa tecnica. Mi riferisco al blog Fornello ad alcool fai-da-te, gestito dall’utente Paiolo del forum Avventurosamente, che devo immensamente ringraziare per gli spunti e per le precisissime spiegazioni su come costruire tutto il set del fornello. Scegliere di autocostruirsi il fornello ad alcool comporta numerosi vantaggi: innanzitutto economici, visto che viene realizzato tutto con materiali semplici, in secondo luogo in termini di leggerezza, aspetto non trascurabile in un trekking. E poi c’è la soddisfazione intrinseca nel costruirsi qualcosa con le proprie mani e vedere che non solo funziona, ma ti ci puoi cucinare il pranzo e la cena! 🙂 Il set completo è composto da:

Non ripeterò i passaggi di costruzione del fornello perché il blog di Paiolo è fatto benissimo, ma mi limiterò a illustrare le modifiche che ho effettuato rispetto al suo set. Innanzitutto non ero molto convinto del paravento da lui ideato: mi sembrava troppo poco resistente. Quindi fin da subito ho pensato a un altro tipo di paravento, che ho infine realizzato con una scatola di anacardi (ma ovviamente è realizzabile con qualunque altra confezione dello stesso materiale/forma), ritagliando una striscia piuttosto grande in modo da colmare la distanza dal terreno fino alla gavetta. La piega che ho dato al paravento segue la curva della gavetta: in questo modo il paravento è facilmente conservabile dentro la gavetta stessa e può proteggere più efficacemente la fiamma durante l’utilizzo. C’è da dire che sul campo ho notato che questa soluzione non è ancora l’ideale, quindi cercherò in qualche modo di perfezionare il paravento del mio fornello, e quando ciò avverrà ne riparlerò sul blog. 🙂

In secondo luogo ho realizzato un riduttore di fiamma diverso da quello presentato da Paiolo sul suo blog. Il suo riduttore era scomodo, secondo me, dato che il manico è di difficile utilizzo e rischiavo ogni volta di ribaltare l’intero fornello. Quindi ho deciso di realizzare un riduttore completamente diverso, che copra in parte la fiamma e ne consenta lo sviluppo solo in una parte. Il materiale utilizzato è il coperchio di una scatola di caramelle, su cui ho aperto uno spazio per far passare la fiamma. Su un lato ho realizzato un piccolo foro, così, tramite una semplice graffetta, è possibile avvicinare il riduttore al fornello e appoggiarlo sopra senza rischio di bruciarsi.

Dunque il mio set è il seguente. 🙂

Devo ammettere che le prestazioni, come indicato da Paiolo sul suo blog, sono buone e la soddisfazione, come dicevo, è alta. Per quanto mi riguarda continuerò a usare il fornello autocostruito, migliorandolo pian piano a seconda dei difetti che riscontrerò. 🙂

Aggiornamento del 07/04/2015: Mi sono procurato un coperchio di un barattolo, da usare come supporto per il fornello, per poggiarvelo sopra durante l’utilizzo e quindi isolarlo dalla superficie su cui ci si sta appoggiando.

Annunci

5 thoughts on “Fornello ad alcool autocostruito

  1. Io devo ancora provare a costruirlo, mannaggia!
    Però mi pare che per ora sia venuto bene, no? Sono curioso di sapere come hai modificato il fornellino… 😉

    • Sì, per ora va proprio bene. Comunque no, le mie modifiche riguardano solo quei due accessori, il paravento e il riduttore di fiamma, per il resto ho seguito le istruzioni presenti nel sito che ho linkato. 😉

  2. Pingback: Mini-fornello ad alcool autocostruito | Un passo alla volta

  3. Pingback: Secondo compleanno del blog | Un passo alla volta

  4. Pingback: Cosa portare in un trekking – Un passo alla volta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...