Recensione dei Guanti Columbia Trail Summit Running

*** DISCLAIMER: Il prodotto recensito mi è stato inviato dal produttore stesso. ***

I guanti, se si esce in montagna, possono diventare un componente fondamentale, se c’è freddo o se c’è bisogno di ricorrere spesso alle mani per aiutarsi nel percorso. Quelli che ho usato di recente sono i guanti della Columbia, modello Trail Summit Running, le cui caratteristiche possono essere lette nella scheda sul sito ufficiale.

Le caratteristiche principali, per come viene presentato il prodotto, sono essenzialmente due: la tecnologia Omni-Heat, che dovrebbe riflettere il calore prodotto dal corpo stesso, in modo da non disperderlo e tenere le mani al caldo, e la possibilità di utilizzare dispositivi touchscreen senza doversi togliere il guanto. Come consuetudine, si fa prima a dare un’occhiata, piuttosto che parlarne in maniera piuttosto schematica. 😉

Il mio parere riguardo a questi guanti è un po’ altalenante. Ci sono aspetti positivi, ma anche negativi. Innanzitutto non mi sono parsi molto stabili una volta indossati: c’è una certa tendenza a livello del polso e del pollice a risalire, a sfilarsi un poco, e questo si riflette in una vestibilità a tratti fastidiosa. Pollice e indice sono le dita finalizzate all’utilizzo degli schermi touch: se il secondo non presenta problemi, perché il contatto che si viene a creare tra polpastrello e schermo è abbastanza sensibile, con il pollice a tratti ci sono delle difficoltà. Non so quale possa essere il motivo, presumo sia legato sempre a quella tendenza allo sfilamento del guanto.

Il calore prodotto dalla tecnologia Omni-Heat non è così tanto come ci si potrebbe aspettare. In realtà bisogna considerare, a mio avviso, che si tratta di un tipo di guanti comunque leggeri. Lo spessore del tessuto non è tanto, quindi siamo di fronte a dei guanti il cui scopo non può essere principalmente quello di tenere al caldo. Non è che abbia avuto freddo, indossandoli, ma credo sia doveroso sottolineare questo aspetto. 🙂

La resistenza del tessuto è l’aspetto più controverso: toccare pietre, alberi e quant’altro è un test che va fatto, quando si indossano dei guanti per escursionismo. Devo ammettere che il guanto riesce a proteggere efficacemente la mano: nell’ultima escursione per caso mi sono ritrovato con la mano incastrata tra rovi, e non ho sentito alcuna sensazione di dolore trasmettersi alla mano. D’altra parte proprio in quel momento, tolta la mano dalle spine, ho notato che l’esperienza aveva sfilacciato un filo dal guanto. Questa mi pare una mancanza a livello di resistenza del tessuto.

In definitiva credo che questi guanti siano prodotti di qualità solo discreta: niente di eccezionale, ma nemmeno nulla che ti faccia pensare a non volerli più indossare. 🙂

Li trovate in vendita su Amazon. 😉

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...