Escursione all’Ovile Linas – Sentiero 112

Nuova escursione nella zona di Villacidro, questa volta per raggiungere non una cascata, ma l’Ovile Linas. 🙂

Il solito cartello indicatore

Il solito cartello indicatore

Data: 13/04/2014
Regione e provincia: Sardegna, Medio Campidano
Località di partenza: Cantina Ferraris, area Montimannu
Località di arrivo: Ovile Linas
Tempo: 2 ore e 15 minuti (solo andata)
Difficoltà: E (Escursionistico)
Segnaletica: Segni bianchi e rossi
Dislivello: +360 metri, in salita

Punto di accesso: Da Cagliari si prende la S.S. 130 e da lì si prende lo svincolo per Decimomannu, entrando nella S.S. 196. Si segue la statale tramite le indicazioni per Villacidro, ritrovandosi in Via Nazionale. Da qui, prima di arrivare effettivamente al centro abitato di Villacidro, è possibile trovare le indicazioni dell’Ente Foreste per Montimannu. La prima indicazione è verso sinistra, provenendo da questa strada, e poi prosegue, sempre seguendo le medesime indicazioni, su una strada che si fa via via più stretta e costeggia una diga e un bacino artificiale. Si attraversa anche un ponte. Si prosegue dunque per una strada bianca che attraversa la zona forestale di Montimannu, fino ad arrivare agli inizi dei sentieri segnati da un cartello indicatore.

Descrizione:

Il primo tratto del sentiero è in comune con altri sentieri della zona di Montimannu. Si entra nel bosco, lasciandosi alle spalle dapprima il bivio per il percorso 113 per la cascata di Piscina Irgas e poi quello per il percorso 109 per la cascata di Muru Mannu. Entrambi i bivi sono comunque segnalati da cartelli, mentre il sentiero 112 per l’Ovile Linas viene indicato con un segnavia numerato, disposto su un albero poco oltre la diramazione per Muru Mannu.

La prima parte si sviluppa interamente dentro il bosco, su un sentiero ben segnato. Ci sono addirittura punti in cui il numero 112 è scritto a grandi dimensioni su delle pietre, con un eccesso di segnaletica quindi. Si passa oltre il rio Gutturu Magusu, il cui fondo è roccioso e permette di passare agevolmente e si prosegue in salita sotto gli alberi. In altri punti viene richiesto il passaggio su corsi d’acqua, ma la portata non è mai abbondante. Il percorso arriva inoltre in un ampio punto panoramico che ripaga ampiamente della fatica della salita. La vista spazia per tutta la catena montuosa della zona, e si riesce addirittura a vedere la cascata di Muru Mannu da lontano. 😀

Poco dopo il sentiero arriva su una strada bianca col fondo roccioso, a un incrocio a T, dove la strada è in salita sulla destra e in discesa sulla sinistra. Qui i segnavia si interrompono bruscamente. Esplorando sia da una parte che dall’altra non si sono trovati altri segni da seguire. Ragionando sul fatto che l’ultimo segnavia è posizionato in modo da essere visto, in via del ritorno, dalla strada in discesa si è proseguito da quel lato. La strada bianca subito dopo effettua una svolta e incrocia un corso d’acqua in cui è presente anche una tubazione. Abbiamo superato il rio e proseguito sulla strada.

Il percorso a questo punto è abbastanza facile: si segue la strada bianca ignorando due deviazioni a destra. Dapprima si arriva nei pressi di un altro punto panoramico, disposto su un tornante, in cui è possibile ammirare tutta la vallata. 🙂 In seguito si arriva nei pressi di una baita e seguendo ancora la strada si giunge all’Ovile Linas. 🙂

Per rientrare si è seguito lo stesso percorso dell’andata.

Prima di passare alle foto di rito mi preme sottolineare come a posteriori abbia ricontrollato i link che avevo studiato sul sentiero 112 (e che trovate poco sotto, come sempre): ci sono foto contenenti punti che non abbiamo visto, come ad esempio un cartello di bivio in località Figus. Nonostante si sia riusciti ad arrivare lo stesso alla meta prevista, devo quindi dedurre che a un certo punto abbiamo seguito una strada diversa dal sentiero 112. Questo non posso che attribuirlo alla sparizione di punto in bianco dei segnavia, all’altezza di quell’incrocio a T con la strada bianca. Sono contento di aver raggiunto lo stesso l’Ovile, ma queste mancanze (e questi sbilanciamenti: tratti con eccesso di segnaletica e poi punti importanti non segnalati) non dovrebbero verificarsi. 🙂

Link utili per approfondire:

Sentiero 112 su Villacidro.net
Sentiero 112 su VillacidroTurismo

Ed ecco alcune foto scattate durante l’escursione (per ingrandirle basta cliccarci sopra):

Annunci

5 thoughts on “Escursione all’Ovile Linas – Sentiero 112

  1. Pingback: Cascata di Muru Mannu – Sentiero CAI 109 (14/05/2013) | Un passo alla volta

  2. Pingback: La trascuratezza di un territorio [Parte 2 di 2] | Un passo alla volta

  3. Bello, c’è da dire che sia lo Chalet sia l’Ovile Linas entrambi di proprietà ora dell’Ente Foreste si trovano in territorio di Gonnosfanadiga, ecco perché non ben segnalato e da Gonnese mi dispiace.

    Saluti

  4. Pingback: La trascuratezza di un territorio [Parte 2 di 2] – Un passo alla volta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...