Escursione alla Strada romana Nora-Bithia

Un percorso veramente semplice, turistico, lungo la costa di Chia. Durante il tragitto abbiamo incontrato anche gruppi che lo percorrevano in mountain bike o come percorso da nordic walking. Si tratta di una vecchia strada romana che collegava Nora e Bithia. 🙂

Inizio del percorso

Inizio del percorso

Data: 11/05/2014
Regione e provincia: Sardegna, Cagliari
Località di partenza: Spiaggia Chia
Località di arrivo: Spiaggia Pinus Village
Tempo: 2 ore e 25 minuti (sola andata, compresi 45 minuti A/R per la deviazione al punto panoramico)
Difficoltà: T (Turistico)
Segnaletica: Poche frecce gialle
Lunghezza: 5 chilometri circa
Dislivello: +200 m, in salita (quasi tutto il dislivello è nel tratto della deviazione al punto panoramico)

Punto di accesso:  Da Cagliari seguire la Strada Statale 195 in direzione Pula. Da qui continuare seguendo le indicazioni per Chia. Una volta svoltato a sinistra, al bivio che indica Chia distante 4 chilometri, occorre svoltare nuovamente a sinistra prima di arrivare a una grande costruzione in cui è presente un bar. Continuando per questa strada si arriva infine all’imbocco della strada romana, nel punto in cui l’asfalto cede il posto allo sterrato.

Descrizione:

Il percorso è facile ed è impossibile sbagliarsi. Si sviluppa nella sua prima parte su una larga strada bianca che costeggia il mare cristallino di Chia. Occorre ignorare la deviazione verso destra il cui cartello indica “spiaggia” e proseguire sulla strada nella sinistra. Poco più avanti, sulla destra, è presente una deviazione per scendere alla spiaggia presso l’isola Su Cardolino, separata dalla terra da una piccola striscia d’acqua.

Proseguendo lungo il percorso si arriva a quota 70 m slm davanti a un bivio. A sinistra si può imboccare, se si vuole, una deviazione che porta al punto panoramico di Punta Sa Figu De Arega. Noi abbiamo deciso di incamminarci anche lungo questa deviazione, caratterizzata sempre da uno sterrato piuttosto ampio, ma anche da un dislivello più pronunciato rispetto al resto della vecchia strada romana. Arrivati in cima, tra generatori, antenne e vedetta anti-incendio, si spazia sia sul mare che sui monti dell’entroterra. La fatica – accentuata più che altro dal caldo – è stata ben ripagata dai panorami visibili a quell’altezza, circa 204 m slm. 🙂

Ritornando sul percorso principale la strada si restringe, affiancata da entrambi i lati da una ricca vegetazione. Lungo il percorso una piccola deviazione a sinistra porta nei pressi di una cascatella, nel nostro caso tristemente secca, mentre più avanti si incontra anche un cartello che spiega la storia del tracciato che si sta percorrendo. Si prosegue così fino a giungere in vista di altre spiagge, luogo in cui la strada termina. 🙂

Per il rientro si è fatto lo stesso percorso al contrario.

Ed ecco alcune foto scattate durante la camminata (per ingrandirle basta cliccarci sopra):

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...