Mini-fornello ad alcool autocostruito

Qualche tempo fa avevo parlato del fornello ad alcool autocostruito, realizzato seguendo le istruzioni del blog Fornello ad alcool fai-da-te. Tuttavia nel blog gestito da Paiolo sono presenti anche le spiegazioni per la realizzazione di un micro-set sempre alimentato ad alcool. Se il fornello grande è pensato per preparare pranzi e cene, il mini-fornello ad alcool si può utilizzare per scaldare l’acqua per tè o infusi, oppure per il caffè, o qualunque altra cosa non preveda un eccessivo utilizzo d’acqua.

Come per il caso precedente non mi addentro nelle indicazioni sulla realizzazione del fornello, perché il blog di Paiolo è del tutto esaustivo da questo punto di vista. L’unica differenza rispetto alle sue indicazioni sta nel paravento, che io ho realizzato semplicemente utilizzando la parete di una lattina. Passo quindi a mostrare il set che ho assemblato seguendo i suoi consigli e suggerimenti.

 

L’intero set è composto da:

  • Mini-fornello con lana d’acciaio, conservato dentro una bustina di plastica;
  • Supporto pentola;
  • Paravento (realizzato con la parete di una lattina);
  • Bustina di plastica con infusi e tè;
  • Bottiglietta da 25 ml contenente alcool;
  • Accendino piccolo;
  • Bicchiere di plastica (ricavato dalla gavetta personale della Decathlon);
  • Tazza da 300 ml di Decathlon;
  • Tappo ed elastico per chiudere la tazza con il contenuto del set riposto all’interno.

Il tutto pesa appena 150 grammi, un’inezia! L’idea di potersi gustare una bevanda calda durante un’escursione giornaliera in pieno inverno è particolarmente bella. 🙂

Ci sono ancora un paio di dettagli che vorrei modificare, semplicemente per una questione di spazi e ingombri. Come si può notare dalle foto il tappo che ho trovato è più grande della tazza, quindi sarebbe meglio trovarne uno più adeguato. Inoltre cercherò un altro contenitore per l’alcool, indirizzandomi verso una bottiglietta più bassa e larga, perché questa sporge leggermente e non consente di chiudere bene il tutto.

Comunque sono piuttosto soddisfatto del mini-fornello, l’ho provato sul campo e fa il suo sporco lavoro. Ringrazio ancora Paiolo per le preziose indicazioni presenti sul suo blog! 🙂

Aggiornamento del 02/04/2017: Ho trovato un nuovo contenitore per l’alcool, più basso e largo, della taglia adatta a stare dentro la tazza di Decathlon! Dopo averlo riempito l’ho maltrattato un po’ e sembra che abbia retto bene il liquido. È da 30 ml, più che sufficiente per le esigenze di una singola giornata. Inoltre, sempre seguendo ciò che Paiolo mostra sul suo blog, ho preso un tappo più adatto alle dimensioni della tazza. Ecco quindi la nuova situazione!

Annunci

2 thoughts on “Mini-fornello ad alcool autocostruito

  1. Pingback: Gavetta Quechua per una persona | Un passo alla volta

  2. Pingback: Cosa portare in un’escursione – Un passo alla volta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...