Escursione a Ulassai – Sentiero 502

Ecco il primo dei resoconti delle escursioni fatte durante il weekend a Ulassai. 🙂

Inizio del sentiero 502

Inizio del sentiero 502

Data: 09/05/2015
Regione e provincia: Sardegna, Ogliastra
Località di partenza: Ulassai
Località di arrivo: Ulassai (percorso ad anello)
Tempo: 3 ore e mezza
Difficoltà: E (Escursionistico)
Segnaletica: Segnavia in legno bianchi e rossi, cartelli, omini di pietra
Lunghezza: 6 km
Dislivello: +300 m, circa

Punto di appoggio: Come punto di appoggio, nel paese di Ulassai, abbiamo utilizzato l’hotel Su Marmuri, una struttura che punta principalmente sul turismo ambientale e outdoor. Si tratta di un albergo accogliente e funzionale, e si può contare sul titolare per avere tutte le informazioni utili sui sentieri escursionistici della zona, sopperendo così anche alle eventuali carenze della segnaletica. Per quanto mi riguarda, il confronto con il proprietario è stato fondamentale, al fine di preparare le escursioni.

Punto di accesso: Dall’hotel seguire la strada principale fino all’ingresso del paese. Da qui prendere la strada in leggera salita che porta dapprima alla stazione dei carabinieri e successivamente alla cooperativa tessile Su Marmuri. Proprio dietro la costruzione della cooperativa inizia il sentiero.

Descrizione:

Il primo pezzo del sentiero si sviluppa con numerosi tornanti sotto le mura verticali del tacco Tisiddu. La sensazione è molto particolare, l’imponenza della montagna si percepisce man mano che si procede lungo il tracciato e rende affascinante il cammino. Si sale fino a una zona boscosa e si giunge infine alla deviazione per Punta Matzeu.

Si inizia quindi un secondo anello che conduce dapprima a una deviazione in cui è possibile ammirare la Grotta Matzeu, dove è necessario l’uso di una torcia per scendere, e successivamente, tornando nel percorso ad anello, si arriva alla vetta del monte, Punta Matzeu, a 957 m slm. Da lì si gode di un ampissimo panorama che abbraccia tutto l’abitato di Ulassai, le montagne circostanti e il mare della costa vicina. Un panorama assolutamente meraviglioso, da rimanere lassù incantati molto a lungo. 🙂

Proseguendo si continua l’anello scendendo con una pendenza piuttosto accentuata su un terreno pietroso, fino a tornare nel tracciato principale, al bivio imboccato precedentemente. Il sentiero continua quindi nel bosco quasi in piano, con alcune lievi discese fino a Scala ‘e Perdi, dove si può ammirare un altro bel panorama sulla vallata e sui tacchi del territorio. Poco prima di questa località c’è una deviazione per grotta Is Janas: noi l’abbiamo seguita, ma non fino alla meta, perché il sentiero segue un percorso un po’ a strapiombo e non eravamo molto sicuri.

Da Scala ‘e Predi il proseguimento del sentiero punta verso nord: occorre raggiungere un omino di pietra subito visibile e si trovano così anche dei grandi segni in vernice, che si affiancano a quelli in legno. Il tratto è sul fianco del monte, con un leggero strapiombo, ma finisce presto, immettendosi di nuovo nel bosco.

Infine si arriva all’inizio di una strada bianca, che presto diventa asfaltata. Si trova una sorgente sulla destra, mentre proseguendo lungo la strada si torna al centro abitato di Ulassai.

PS: Il sentiero è il numero 502, ma alcuni segnavia, specie nell’anello secondario per la vetta, riportano anche il numero 550.

Link utili per approfondire:
Sentiero Tisiddu (502)
Sentieri dei Tacchi d’Ogliastra

Ecco alcune foto scattate durante l’escursione (per ingrandirle basta cliccarci sopra):

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...