Nostalgia della montagna

Riflessi sul lago d'Iseo

Riflessi sul lago d’Iseo

Sono passati tre mesi abbondanti dal mio ultimo articolo su questo blog. Quattro, se consideriamo invece l’ultima escursione effettuata. C’è un diretto legame tra l’assenza di aggiornamenti sul blog e l’assenza di escursioni. Quasi tutti gli articoli nascono sui sentieri, sulle vette, nei boschi. Camminare in montagna è il requisito fondamentale non solo per i resoconti delle escursioni stesse, ma anche per le recensioni delle attrezzature e l’esposizione delle tecniche. Senza un contatto con la natura, diventa difficile testare l’equipaggiamento o provare sul campo metodi utili alla vita escursionistica. Negli ultimi mesi, causa tesi di laurea e lontananza da casa, le escursioni si sono bloccate, e con esse il blog.
Tuttavia ci tenevo a riprendere in mano le redini di questo spazio virtuale, a cui sono particolarmente affezionato. Mi ha fatto piacere notare, tramite le statistiche messe a disposizione da WordPress, la costante presenza di visitatori anche durante i mesi privi di nuovi articoli. È un segno evidente del vostro interesse per queste tematiche, uno sprone ad andare avanti nonostante gli impegni e gli ostacoli. 🙂

C’è una sensazione che si fa strada pian piano, in situazioni di lontananza prolungata dai sentieri. La nostalgia della montagna e dei suoi panorami, perfino della fatica fisica e del fiatone durante le salite. Sensazione che, al momento in cui scrivo, avverto fortissima, dato che l’ultima escursione è avvenuta il 22 settembre scorso. Normalmente la mia “cura” consiste in questo blog: i periodi che separano un’escursione dalla successiva vengono usati per la stesura di articoli, la cui natura consente di continuare a pensare ai monti pur essendo comodamente seduti alla propria scrivania. Questo è stato valido almeno finché il periodo a secco di camminate non è diventato molto lungo, come in quest’ultimo caso, per cui il risultato è stato un corto-circuito che ha portato anche all’assenza di altri articoli riguardanti questo mondo.

Vista sul lago d'Iseo da Lovere

Vista sul lago d’Iseo da Lovere

Vi è poi un altro risvolto nostalgico, a breve termine, e coinvolge il fascino dell’escursionismo stesso. Anche quando si è appena rientrati da una camminata montana, si avverte chiaramente una nostalgia di fondo. Un voler essere ancora lì, come se la conclusione del sentiero fosse avvenuta già troppo tempo prima. Come se la montagna non ci fosse bastata o, meglio, come se la montagna non ci bastasse mai. È forse questo il punto principale: la natura ci richiama in continuazione, esercita costantemente una forza d’attrazione. La desideriamo, ne vogliamo ancora, sempre di più. E quando non ci siamo immersi, la nostalgia emerge prepotente.

In questo periodo sto abitando temporaneamente a Bergamo, e le foto che ho messo a corredo dell’articolo provengono da una gita che abbiamo fatto sul Lago d’Iseo, in particolare nel borgo di Lovere. Una bellissima giornata di sole in cui abbiamo anche provato a seguire un breve pezzo di un sentiero escursionistico, il 552 che parte appunto da Lovere. Ovviamente, a causa della mancanza di abbigliamento e equipaggiamento adatti e per l’essere evidentemente fuori forma, la camminata si è interrotta dopo poco tempo, ma è stata comunque un bel modo per riassaporare momentaneamente le emozioni che quest’attività riesce a darmi. Per ricordarmi che le montagne sono sempre lì, in attesa.

A questo punto, dopo una novità come quest’articolo dal taglio riflessivo, la parola passa a voi lettori. La nostalgia della montagna fa presa anche su di voi? Sul breve periodo, sul lungo, o su entrambi? E come cercate di contrastarla, quando non potete andare a camminare? Fatemi sapere, sono curioso. 🙂

P.S.: A Natale ho ricevuto in regalo la giacca Indrend della Ferrino. Come sempre, dopo averla adeguatamente provata, ne arriverà la recensione (intanto non riesco a trovare dei link dove sia possibile acquistarla, a parte questa pagina nella versione femminile, ma continuerò a cercare). 😉

Annunci

2 thoughts on “Nostalgia della montagna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...