Hiking vs trekking

Hiking vs trekking

Fonte: Pixabay

In questi ultimi mesi sono stato piuttosto impegnato a causa della tesi di laurea. Ora che la mia carriera da studente è finalmente conclusa, possiamo tornare a parlare con una maggior frequenza di escursionismo e trekking. In particolar modo in questo articolo vorrei fare un po’ di chiarezza per quanto riguarda la terminologia da usare per queste attività. Mi vorrei concentrare sulla differenza tra hiking e trekking, quale sia il significato della prima parola e il suo equivalente nella nostra lingua. Perché è vero che il termine trekking ormai è entrato nell’uso comune, ma se si incontra la parola hiking potrebbe essere meno immediato il suo collocamento in italiano.

“Hiking” è essenzialmente il termine inglese usato per l’attività di escursionismo. Ci si riferisce quindi alle camminate su sentieri di montagna, o comunque in mezzo alla natura, della durata di una singola giornata, senza pernottamento. L’escursione è quindi denominata “hike”, ed è caratterizzata da un arco temporale ridotto. “Trekking”, invece, si riferisce a lunghe camminate che coinvolgono anche il pernottamento, in tenda o in rifugio, e che quindi si sviluppa su un arco temporale di più giornate. L’origine della parola trekking è da ricercarsi nella storia del Sudafrica, in particolar modo nelle lunghe e lente migrazioni a cui sono stati costretti i boeri – popolazione di origine olandese – una volta che gli inglesi sono sbarcati sul territorio (a tal proposito vi consiglio il bellissimo libro di Dominique Lapierre “Un arcobaleno nella notte“).

È curioso notare come la parola “trekking” venga quasi più usata da noi italiani, rispetto a quanto venga fatto nei paesi anglofoni. Questo perché, come abbiamo detto, l’origine della parola non è inglese, ma boera. In inglese infatti viene usato prevalentemente, per indicare quel tipo di attività, il termine “backpacking”, per sottolineare il viaggio lento compiuto con lo zaino in spalla. Allo stesso modo, per indicare lunghi percorsi che richiedono archi di tempo molto ampi per essere completati – dell’ordine dei mesi, anche – si utilizza il termine “thru-hiking”. Quando ci si vuole riferire al percorrere quegli stessi lunghi sentieri in più riprese, perciò non in maniera continuativa, si utilizza la terminologia “section hiking”.

Hiking vs trekking

Fonte: Pixabay

Nonostante vi sia quindi una netta differenza tra l’escursionismo e il trekking, basta fare un giro sui siti italiani dedicati alle attività outdoor per notare come la parola trekking venga usata indistintamente per indicare entrambe le tipologie di uscite. Singoli percorsi che si possono attraversare in poche ore vengono segnalati comunque come trekking, in maniera impropria. D’altra parte con il termine escursione si trovano indicate le più disparate attività, spesso anche non legate al camminare. Vi è dunque una certa confusione a riguardo, forse per la volontà di spingere di più sul termine trekking, considerato più spendibile dal punto di vista comunicativo-commerciale. È necessario però conoscere le differenze tra le due parole e usare tanto “escursionismo” quanto “trekking” a seconda della specifica attività che si vuole indicare.

Annunci

One thought on “Hiking vs trekking

  1. Pingback: Recensione degli Scarponi The North Face Hedgehog Hike Mid GTX – Un passo alla volta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...