Escursione a Bianzano – Sentieri 602 e 603

Sentieri 602 e 603

Cartelli dei sentieri

Data: 18/12/2016
Regione e provincia: Lombardia, Bergamo
Località di partenza: Ranzanico
Località di arrivo: Ranzanico (percorso ad anello)
Tempo: 1 ora (sentiero 603 all’andata) e 40 minuti (sentiero 602 al ritorno)
Difficoltà: E (Escursionistico)
Segnaletica: Cartelli e segnavia bianchi e rossi
Dislivello: +180 metri in salita

Punto di accesso: Da Bergamo uscire sulla SS 470, poi prendere la SP 35 e proseguire finché diventa SP ex SS 671. Continuare fino a imboccare lo svincolo per Cene, oltrepassare il paese e seguire la SP 40. Procedere lungo la SP 40 fino all’ingresso del paese di Ranzanico, prendere via Don Giancarlo Pezzotta: l’inizio del sentiero è sulla sinistra, vicino a un piccolo spiazzo dove è possibile parcheggiare l’automobile.

Descrizione:

Per raggiungere Bianzano si imbocca il sentiero 603 in decisa salita nel tratto iniziale. Il tracciato si sviluppa in pendenza attraverso il bosco, sul fianco della montagna. Lungo il sentiero si incontrano diverse panche in legno, utili se si vuole fare una sosta durante l’escursione e ammirare il panorama.

Proseguendo sempre in salita si arriva infine a un punto in cui il bosco si dirada ed è possibile osservare il lago di Endine dall’alto, spaziando sul panorama sottostante. Una vista molto bella, per cui vale la pena fermarsi e prendersela comoda.

Il tracciato continua quindi a salire fino a raggiungere la quota più alta e da lì inizia a discendere, su un terreno piuttosto ripido, fino a innestarsi su strada asfaltata che conduce al centro abitato di Bianzano. Piccolo borgo piuttosto interessante, con un suo particolare fascino.

Dal centro del paese si prosegue lungo le strade fino a incontrare dei cartelli con le indicazioni del sentiero 602 che si può dunque imboccare come via di ritorno. In alternativa è possibile tornare indietro dallo stesso sentiero 603 percorso all’andata.

Anche il 602 si sviluppa quasi interamente lungo il bosco, ma è caratterizzato da pendenze e dislivelli molto meno pronunciati, quindi si presta ad essere scelto, tra i due percorsi, come tratto di ritorno, anziché come andata. Lungo il percorso si attraversa un piccolo ponte in legno ed è possibile contemplare altri scorci di panorama sul lago di Endine. Infine, dopo aver oltrepassato una strada asfaltata, il sentiero 602 sale leggermente fino al punto di partenza dell’escursione.

P.S.: Ovviamente è possibile scegliere il 603 come percorso di rientro e partire imboccando il 602, dato che l’unione dei due sentieri forma un perfetto anello. Tuttavia a mio avviso è meglio la sequenza 603 e poi 602, per poter affrontare subito le pendenze più elevate e lasciare il tracciato più semplice alla fine dell’escursione, in modo da recuperare le energie.

Link utili per approfondire:
Descrizione del 603 sul sito del CAI di Bergamo
Descrizione del 602 sul sito del CAI di Bergamo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...