Escursione al Rifugio Parafulmine

Quest’escursione mi ha affascinato come poche altre prima d’ora. Una bella camminata con paesaggi meravigliosi, un contrasto cromatico intenso tra i prati e la neve, un punto finale, il rifugio Parafulmine, che permette di sedersi un attimo e vivere appieno i monti circostanti. Sono tutti aspetti a cui ancora non sono abituato e che esercitano su di me un’attrattiva notevole!

Cartina di inizio percorso

Cartina di inizio percorso

Data: 28/01/2017
Regione e provincia: Lombardia, Bergamo
Località di partenza: Parcheggio Monte Farno
Località di arrivo: Rifugio Parafulmine
Tempo: 1 ora e 45 minuti all’andata, 50 minuti al ritorno
Difficoltà: E (Escursionistico)
Segnaletica: Segni rossi e bianchi, cartelli, segni blu
Lunghezza: 5 chilometri circa
Dislivello: +300 metri in salita

Punto di accesso: Da Bergamo uscire sulla SS 470, poi prendere la SP 35 e proseguire fino a imboccare la SP 671. Imboccare lo svincolo per Gandino e continuare fino ad arrivare al paese. Qui conviene fermarsi in uno degli esercizi commerciali del centro per acquistare un tagliando Gratta e Sosta per il parcheggio in cui si lascerà la macchina (costo di 2€ per una durata di 24 ore). Da Gandino proseguire quindi seguendo le indicazioni per Monte Farno, attraversando la frazione di Barzizza e continuando su una strada piuttosto stretta che sale sulla montagna fino al parcheggio dove è possibile lasciare l’auto, poco prima del Rifugio Monte Farno, in uno spiazzo dove è presente un cartello con la cartina della zona.

Descrizione:

Si comincia a salire dal parcheggio seguendo il segnavia del sentiero 545. Un cartello in legno indica la direzione per la meta finale: il rifugio Parafulmine. Si giunge, ignorando un bivio con il sentiero 549A, quasi subito davanti al rifugio Monte Farno, a quota 1250 metri, e si continua a salire sulla strada principale, passando ai lati di abitazioni private. La salita prosegue decisa fino a che il fondo del sentiero diventa sterrato e si può proseguire in piano. Da qui è già possibile ammirare una bellissima visuale sui monti e in particolare sul Pizzo Formico e la sua croce di vetta. Proseguendo si supera anche un bivio, indicato dal segnavia del sentiero 542, che conduce alla cima del Pizzo Formico.

Si continua quindi praticamente in piano fino ad arrivare a una baita presso la quale è presente una cartina della zona, della stessa tipologia di quella vista nei pressi del parcheggio di partenza. In questo punto è presente un bivio, indicato bene sulla cartina, ma riportato in maniera erronea su un piccolo cartello indicante il rifugio Parafulmine: il percorso di destra è la via diretta verso il rifugio, mentre quello di sinistra/dritto è la via panoramica, leggermente più lunga della precedente. Nel piccolo cartello invece le due vie sono indicate in maniera opposta. Entrambi i sentieri portano alla destinazione del rifugio, si può dunque scegliere quello che si preferisce. Nel nostro caso abbiamo optato per la via panoramica.

Si procede quindi in salita tra i monti fino a giungere alla Tribulina dei Morti, dove è presente una cappella e dei cartelli che indicano un bivio tra il sentiero 508 e 545. Bisogna ignorare entrambe le direzioni indicate dai cartelli e puntare decisamente a destra per risalire il monte dal lato della cappella e indirizzarsi così verso il rifugio. In questa zona sono presenti alcuni bolli blu su delle pietre e piccoli cartelli che indicano il rifugio Parafulmine. Lungo questa salita si possono ammirare degli ampi panorami verso est, ripagando la fatica della camminata.

In breve tempo si giunge comunque in vista della destinazione e dopo qualche minuto si è al cospetto del rifugio Parafulmine, a quota 1536 metri. Da qui è possibile ammirare il panorama, dal Pizzo Formico alla Montagnina. Una sosta per godere della natura è d’obbligo!

Per rientrare si è optato per la via diretta, quella ignorata durante l’andata. L’imbocco è dal lato opposto dello spiazzo del rifugio rispetto a quello da cui si è arrivati con la via panoramica. Il sentiero è molto largo e compie alcune curve, in discesa, fino a tornare alla baita e al bivio con la via panoramica. Da questo punto è sufficiente tornare indietro sul sentiero principale fino al parcheggio.

Link utili per approfondire:
Itinerari di accesso al Rifugio Parafulmine sul sito Diska
Sito ufficiale Rifugio Parafulmine
Sito ufficiale Rifugio Monte Farno

Ed ecco alcune foto scattate durante l’escursione (per ingrandirle basta cliccarci sopra):

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...